Pillole d'Arte

    
Autori   |   Opere   |   Documenti   |   Bibliografia   |   Contatti   |   Esci

 

Tito Cavagnaro




 ? - ?

 Non Ŕ stato, in pittura quello che si dice un "fanciullo prodigio". Quando parecchi dei suoi amici del gruppo labronico avevano giÓ acquistato una bella rinomanza, egli infatti non aveva ancora cominciato a dipingere - almeno ufficialmente. fu suo maestro il Romiti al quale si accosta per finezza di temperamento e per l'arte di cogliere, senza cadere nel manierato, la delicatezza cromatica di certi paesaggi toscani

 (Guido Vivarelli - Fiorentina Primaverile - 1922)