Pillole d'Arte

    
Autori   |   Opere   |   Documenti   |   Bibliografia   |   Contatti   |   Esci

 

Edgard Degas




Parigi, 19/07/1834 - 27/09/1917

La famiglia Ŕ di condizioni agiate. Viene educato dal padre, che gli consente di dedicarsi al disegno e gli fa conoscere il mondo dell'arte. Lasciata l'UniversitÓ, inizia a frequentare lo studio di Barrias. Passa, quindi, alla scuola di Lamothe, un allievo di Ingres. Nel 1855 entra all'╔cole des Beaux-Arts. Visita lo studio di di Jean Auguste Dominique Ingres, che gli consiglia di praticare molto disegno. Nel 1856 Degas compie il primo viaggio in Italia. Dopo un soggiorno romano, si trasferisce a Napoli, dove inizia a dipingere i due ritratti delle cugine Bellelli. L'anno successivo torna a Roma per frequentare l'AcadÚmie Franšaise. Nel 1858 Degas Ŕ a Firenze. Qui ha modo di conoscere i macchiaioli. Realizza alcuni studi per La famigia Bellelli, grande tela che porterÓ a termine nel 1867. Nel corso del soggiorno italiano visita anche Viterbo, Orvieto, Perugia e Assisi. A colpirlo Ŕ soprattutto la pittura di Signorelli, Botticelli e Raffaello.

Nel 1859 torna a Parigi. ╚ attratto dalle corse dei cavalli e dalla vita di teatro. Frequenta anche vari artisti, tra cui, dal 1862, Edouard Manet. Nel 1865 espone al Salon e riceve i complimenti di Puvis de Chavannes. Trascorre parecchio tempo al CafŔ Guerbois, luogo di incontro di numerosi giovani pittori e dei futuri impressionisti. Nel 1870, scoppiata la guerra franco-prussiana, Degas si arruola in fanteria. Nel 1872 parte per New Orleans, dove vivono i parenti della madre. Qui dipinge diverse tele.

Nel 1873 Edgar Degas fÓ ritorno a Parigi, dove riprende contatto con gli impressionisti. Con loro partecipa alla prima mostra impressionista nello studio del fotografo Nadar (1874). Nel 1875 dipinge L'absinthe. Nel 1876 e nel 1877 espone alla II¬ e III¬ mostra impressionista, presentando dipinti di ballerine e nudi femminili. Nel 1878 dipinge il Ritratto di Diego Martelli. A partire dal 1880, dopo un viaggio in Spagna, inizia a dedicarsi anche all'incisione. partecipa anche alla mostra degli impressionisti del 1881, dove presenta alcuni pastelli e una scultura: Piccola danzatrice di quattordici anni. L'anno successivo si applica al tema delle donne dalla modista.

Nel 1883 muore il grande amico e maestro Manet. Degas si chiude in un profondo isolamento, motivato anche da crescenti disturbi alla vista. Nel 1886 partecipa senza successo all'ultima mostra degli impressionisti. Tre anni pi¨ tardi visita la Spagna e il Marocco con Giovanni Boldini. Nel 1890 soggiorna in Borgogna, dove realizza alcuni pastelli. Nel 1893 tiene la prima personale presso la galleria Durand-Ruel, dove presenta una serie di paesaggi. Quasi cieco, Degas si dedica principalmente alla scultura. Modella statuine di cavalli, ballerine, donne al bagno e che si asciugano. Nel contempo si accentua il suo interesse verso il collezionismo di opere d'arte. Raccoglie cosý opere di numerosi artisti, tra cui Ingres e Delacroix. Nel 1905 dipinge Madame Alexis Rouart e i due figli, una delle ultime opere.