Pillole d'Arte

    
Autori   |   Opere   |   Documenti   |   Bibliografia   |   Contatti   |   Esci

 

Pietro Persicalli



Zara, 1886 - 1977

Nato a Zara nel 1886. Inizi˛ gli studi all'Accademia di Monaco di Baviera, discepolo di Kim e di Habermann, poi si rec˛ a Roma, infine a Vienna, dove partecip˛ per qualche anno alla vita artistica ed esordý al Circolo degli artisti. In quell'epoca espose anche al Salone degli Indipendenti di Parigi.

Dopo la prima guerra europea ha partecipato con parecchie opere alla Prima Biennale Romana alla Primaverile Fiorentina del 1922 con: La sirena; Bonaccia; Cardi in riva al mare; Giovane contadino; Contadino di Sebenico e Contadina di Zara; alla Mostra degli illustratori e decoratori del Libro tenutasi in Firenze nello stesso anno; alle Mostre d'Arte decorativa di Monza. Ha tenuto anche mostre personali, a Firenze, Milano, Como, Trieste, Zurigo.

E' colorista vivace, con tecnica liberamente divisionista, e predilige riprodurre gli aspetti della spiaggia adriatica e gli sgargianti costumi dalmati. Nei suoi quadri, fra i quali si citano ancora Autoritratto; Trasparenze (proprietÓ del signor Mario Levi di Milano) e le tre evocazioni delle Isole Incoronate predomina sempre, sia per il taglio che per la composizione, il senso decorativo.

(A.M. Comanducci)