Pillole d'Arte

    
Autori   |   Opere   |   Documenti   |   Bibliografia   |   Contatti   |   Esci

 

Emanuele Rambaldi




Pieve di Teco (Im), 05/02/1903 - Savona, 27/08/1968

Fu direttore e titolare di pittura all'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. Formatosi da autodidatta, le sue prime manifestazioni di pittore furono condizionate dal cosiddetto movimento del "Novecento Italiano", cominciando egli ad esporre dal 1928 e partecipando da allora alle pi¨ importanti rassegne ed esposizioni d'arte in Italia ed all'estero. Prese parte pertanto a tutte le regionali e nazionali di Genova, Roma, Firenze, Milano, Torino, Palermo, ecc. Fu invitato ad alcune delle Biennali veneziane (dal 1928 al 1932) ed alle esposizioni delle arti decorative di Monza, Milano, Bruxelles. Ebbe premi importanti nazionali ed internazionali ed acquisti che assicurarono il possesso delle sue pitture ad importanti collezionisti italiani e stranieri

Sue opere sono conservate nel Palazzo del Parlamento Italiano e nella Galleria d'Arte Moderna di Savona, Latina, Torino, Genova, nella nazionale di Roma, nel Gabinetto di disegni e delle Stampe della Galleria degli Uffizi a Firenze e nella raccolta dei disegni e delle stampe dell'UniversitÓ di Pisa. Il Rambaldi, oltre che pittore, fu disegnatore espertissimo e valoroso acquafortista, senza contare la sua opera di geniale animatore delle industrie artigiane del chiavarese, con invenzioni e disegni di mobili originalissimi, che trovarono vasti e meritati consensi in importanti rassegne internazionali di arte decorativa. Fu socio degli Incisori d'Italia

A. M. Comanducci