Pillole d'Arte

 
 
Home  |  Chiudi  

 
(Fonte : Emporium - n° 144 - Dicembre 1906)

 

ACHILLE FORMIS  (necrologio)

 

Formis Achille — Pittore, morto a Milano la notte tra il 27 e il 28 dello scorso ottobre, quantunque nato a Napoli nel 1830, si poteva contare come milanese, perchè vivente, da ben quarant'anni, nella metropoli lombarda e appartenente, quindi, al ciclo dei Pagliano, i Bertini, i Carcano, i Gignous, ecc. Paesista in principal modo, ma che trattava assai bene anche la figura, dopo un suo viaggio in Oriente, egli cominciò ad acquistarsi fama alla prima esposizione triennale tenutasi a Parma nel 1870, co' suoi due quadri : Villaggio arabo e Costantinopoli; quale orientalista produsse altresì : Paesaggio egiziano, Tomba dei sultani e Fontana a Costanlinopoli, Cimitero turco, notevoli tutti per lo studio prospettico. Reduce in Italia, diede poi, via via : Como, che fu acquistato dal rimpianto re Umberto; Ritorno al piano e Nella valle, esposti a Torino ; Dopo la pioggia, Nella valle di Scalve, Sulla piazza di Talamona, Dirupi in valle di Masino e il suo miglior lavoro : Sulla Strona, esposti a Brera. Nell'Esposizione internazionale testè chiusa a Milano figuravano altri suoi tre quadri: Vila inconscia, Erica in fiore, Maggiengo. II Formis non brillava nè per molta vigoria di colorito, nè per grandi ardimenti; sembrava anzi sfuggire, con assidua cura, le difficoltà ; ma, per la scelta giudiziosa e simpatica dei motivi e la loro esecuzione fine e garbata, era un nobile e piacevole artista.