Pillole d'Arte

    
Autori   |   Opere   |   Documenti   |   Bibliografia   |   Contatti   |   Esci

 
(Fonte : Emporium - n░ 247/249 - Luglio/Settembre 1915)
 

Un nuovo dipinto di Plinio Nomellini a Milano

Luglio 1915
 
L' Istituto Italiano d'Arti Grafiche, editore dell' Emporium, ha ottenuto per le proprie raccolte di riproduzioni a colori, da Plinio Nomellini il diritto di riproduzione di alcune opere inspirate alla nostra santa guerra. Offriamo ai lettori la tricromia della prima di esse, dal titolo Italia, Italia, Italia e che trova la sua migliore significazione negli indimenticabili versi di Giovanni Pascoli :

   Va, memore Italia, tra i primi
   tu giunta per ultima. Doma,
   costringi, e rialza e redimi!
                va, giovane Roma!


    (G. Pascoli, Al Re Umberto).

L'artista livornese ha rivolto in questi ultimi anni la sua viva immaginativa nel campo patriottico; la sua sensibilitÓ, la profonda sua conoscenza dei fasti del nostro risorgimento e dell'animo italiano, la caratteristica luminositÓ della sua tavolozza, gli hanno procurato e, indubbiamente, gli procureranno dei veri capolavori in questo genere.

A tutti Ŕ noto, per le mirabili riproduzioni a colori edite dall' Ist It. d'Arti Grafiche, il quadro Garibaldi, ed i visitatori delle Esposizioni di Venezia ricorderanno certamente le opere L'Orda, La partenza da Quarto, Alba di gloria.


Settembre 1915
 
Ispirata alla solennitÓ eroica dell'ora, anche questa nuova opera, commessa al forte artista livornese dall' Istituto Italiano d'Arti Grafiche, editore dell'Emporium, Ŕ stata riprodotta in tricromia per la nostra raccolta a colori.

L'Italia abbraccia con materna sollecitudine le due sorelle dolenti che ancora gemono sotto il giogo asburghese, incuorandole affettuosamente a sperare con entusiasmo e con fede che il sogno secolare sarÓ presto compiuto. Le accompagna il voto ardente di tutti :

   rendi la patria, Dio; rendi l'Italia
                           a gl'italiani.


   (G. Carducci, Piemonte).