Pillole d'Arte

 
 
Home  |  Chiudi  

 
(Fonte : Emporium - n° 265 - Gennaio 1917)
 

S. Maria della Vittoria di Vittorio Corcos

 

II pittore Corcos in questa sua nobile composizione - che offriamo riprodotta in tricromia ai lettori dell'Emporium - ha raggiunto una dolcezza e potenza assai suggestiva e profondamente umana. La Madre divina, cui travaglia il timore e l'angoscia terribile di perdere il proprio figlio, e qui veramente immagine non tanto di una madre singolare, quanto manifestazione sintetica della maternità universale, cosi duramente provata dalle ansie, dai dolori, dai lutti di questa guerra che da un triennio infuria in modo cosi barbaro.

Ma il vessillo nazionale che garrisce coi suoi vividi colori nello sfondo è augurio, speranza, conforto; il sereno che rompe qua e là
tra la nuvolaglia sta per splendere ancora sui popoli colla vittoria della giustizia che attendiamo fidenti, col trionfo dei principi di umanità, di nazionalità, di libertà per cui s'immolarono pieni di ardore gli eroi, sui quali scendono le rose del Divino infante.

Nessuno vorrà negare che il Corcos abbia ideata con felice vivacità fantastica, e segnata con fermo, austero vigore di stile una figura vivente che è efficace incarnazione di un'idea.