Pillole d'Arte

 
 
Home  |  Chiudi  

 
(Fonte : Emporium - n° 268 - Aprile 1917)
 

Mostre e concorsi

L'Esposizione delle "Tre Venezie" inauguratasi felicemente a Milano nella Galleria Pesaro pochi giorni or sotto e destinata ad aiutare gli artisti veneziani più sofferenti, presenta un raro e vivo interesse, onde l'Emporium ne parlerà prossimamente in modo degno.

Pure a Milano una piccola mostra alla Galleria Centrale d'Arte raccoglie circa duecento opere del grande pastellista napoletano Giuseppe Casciaro, del quale se e nota la fama, poco conosciuti sono invece i lavori. Qui è dato di ammirare e studiare, di capire il significato di quest'artista che sa farci amare la bellezza profonda in ogni più umile atteggiamento della natura.

Dopo quella del Casciaro, negli stessi locali seguirà una mostra del Pasini orientalista, che si promette assai numerosa e notevole, e una dei pittori sardi. E intanto alla Famiglia Artistica si sta preparando una mostra postuma di Giovanni Sottocornola, il buon pittore milanese morto da poco, modesto e onesto, semplice e limpido nell'anima e nell'arte. A quella farà seguito una esposizione di Milano vecchia e nuova e forse qualche altra novità.

A Ferrara la Società Benvenuto Tisi da Garofalo aprirà nel prossimo maggio una Sala d'arte col proposito di giovare agli artisti in questo critico momento.

A Firenze dai primi di marzo nel palazzo Davanzati ha luogo Esposizione del Soldato che si chiuderà verso la fine d'aprile.

I concorsi sono quest'anno numerosi e con premi ingenti. La Societti per le Belle Arti ed Esposizione permanente di Milano chiama a raccolta gli artisti italiani con opere di pittura (olio, acquerello, pastello, tempera, ecc.) e di bianco e nero (acqueforti, incisioni, disegni) il cui soggetto "incoraggi le masse operaie a un maggior lavoro per la guerra". Sono fissati : un premio di L. 10.000, due da L. 5000, cinque da L. 1000. E da augurarsi che i concorrenti sappiano ben comprendere le idealità Patrie e gli scopi diretti e vitali di questa gara.