Teresa Berring

Santiago del Cile, 05/09/1895

 

E' nata a Santiago del Cile il 5 settembre 1895. Ha esposto già alla Promotrice di Firenze, dove è stata premiata con medaglia d'argento; all'esposizione di Forte de' Marmi, dove una sua opera è stata acquistata dal Re; alla prima Biennale romana, dove un'altra sua opera, finissima, è stata scelta dal municipio di Roma; al Salon di Parigi. Quanti titoli d'onore per una donna cosi giovane!

Eppure, non c'è che dire: Teresa Berring è un'autentica artista, - artista per la fede con cui studia, per la sicura vocazione, per la serietà con cui lavora, perle qualità tecniche già acquisite, per la cultura estetica che ne' numerosi viaggi si è potuta formare.

Due anni sono, entrata nello studio di Arturo Dazzi, Ella si è messa a scolpire con un impegno si caldo ed esclusivo, con una così ferma intenzione di farci dimenticare e la fortunata condizione sociale e l'età e tutti i privilegi che la maschile cavalleria accorda al suo sesso, da riuscire esempio rarissimo e commovente a quante donne dell'arte abbiano un concetto non mondano e non dilettantesco.

La statua che oggi la Berring espone a Firenze, per accorta sapienza di modellazione, per la sicurezza con cui è reso l'estivo senso di abbandono della nuda dormiente, per la sensibilità sana e misurata di alcune parti, giustifica, del resto, sufficientemente il nostro consenso, la nostra serena e fidente aspettazione di altre più forti e più piene realizzazioni estetiche a venire.

(Carlo Tridenti - Fiorentina Primaverile 1922)