Giuseppe Mentessi


Ferrara, 29/09/1857 - Milano, 14/06/1931

Nasce a Ferrara nel 1857. Figlio di modesti agricoltori, studiò disegno al Civico ateneo di Ferrara, dove strinse amicizia con Gaetano Previati. Con i sussidi del Comune e dell?amministrazione provinciale di Ferrara, proseguì gli studi presso la Regia Accademia di Parma, dove frequentò, tra il 1873 e il 1876, i corsi di scenografia.

Incoraggiato da Previati, nel 1877 si trasferì a Milano dove, oltre a proseguire gli studi presso l?Accademia di Brera, entra in contatto con l?ambiente progressista e bohémien della scapigliatura milanese. Nel 1880 divenne assistente dell?architetto Luca Beltrami nell?insegnamento del disegno architettonico per poi divenire lui stesso insegnante nel 1887.

La sua notorietà artistica ebbe inizio nel 1891 quando alla Triennale di Milano venne molto ammirato un suo dipinto Ora triste. Dal 1895 fino al 1914 prese in seguito parte a tutte le edizioni della Biennale di Venezia, ad esclusione di quella tenuta nel 1910. Tra le sue opere più note: Panem nostrum quotidianum, Visione triste, Venezia, sagrato della Basilica di San Marco e Pace.

Ampia biografia su : www.treccani.it